The Latest

e ti prego, non lasciarmi da sola quando vedrai il peggio di me perché sennò sarebbe la fine
frammentidiossigeno
Jul 30, 2014 / 2 notes

Ho visto persone volersi talmente bene che ora non si parlano più.

Jul 30, 2014 / 1,697 notes
Ho desiderato a tal punto le sue labbra da essere arrivata non solo a sognarle la notte, ma perfino ad immaginare i suoi baci anche durante il giorno.
Toomanyplans (via toomanyplanes)
Jul 30, 2014 / 1,958 notes
Non t’ama chi amor ti dice, ma t’ama chi guarda e tace.
Shakespeare. (via ilivewithissmile)
Jul 30, 2014 / 1,690 notes
imuripienidiscritte:

'Per me un libro é valido quando ti dà l'impressione che l'autore sarebbe crepato se non l'avesse scritto.'

Franz Kafka.
Jul 30, 2014 / 2,287 notes

imuripienidiscritte:

'Per me un libro é valido quando ti dà l'impressione che l'autore sarebbe crepato se non l'avesse scritto.'

Franz Kafka.

Ho visto amicizie iniziare con un “vuoi essere la mia compagna di banco” e finire con un “ho sonno e non voglio parlarne”.
viviamoperilmomento (via unacurvasullelabbra)
Jul 30, 2014 / 2,191 notes
Quelli che adesso danno l’impressione d’essere senza un briciolo di cuore, un tempo molto lontano hanno creduto fin troppo in qualcosa.
Veronica D. (via veronica-dambr)
Jul 30, 2014 / 391 notes
Jul 30, 2014 / 2,503 notes
  • Parente qualsiasi: Ma il fidanzatino?
  • Io: L'ho ucciso

Oggi ero sul treno, amo i treni, le auto e qualsiasi cosa mi faccia viaggiare lontano dalla mia città.
Cuffiette alle orecchie e ho iniziato a guardare fuori dal finestrino.
C’era tanta gente e molta era rimasta in piedi, così una signora incinta mi ha chiesto cortesemente di cederle il posto poichè era vicino all’uscita.
Mi sono alzata e mi sono diretta in fondo al binario, dove c’era una sorta di palo.
Mentre mi spostavo, mi è caduta una delle cuffiette e allora ho notato un gruppetto di persone che cercavano di consolarne una in particolare.

- Vedrai che si tratterà solo di un malinteso.- diceva una ragazza con i capelli lunghi e castani al ragazzo col cappellino blu e gli occhi verdi in lacrime.
Faccio schifo, lo so. Ma dovevo capire di più.

Mi sono avvicinata e ho bloccato la musica.
Mentre la ragazza parlava il ragazzo continuava a guardare fuori dal finestrino.
- Io ti posso capire. È una brutta sensazione vedere chi ami baciare qualcun altro. Ma sappi che molte ragazze non lo avrebbero fatto. Io, ad esempio, non ti avrei mai fatto una cosa simile.-

In quel momento Occhi Verdi si gira verso la ragazza e inizia a gridare - Smettila di dire cazzate! Sei solo un’amica, è normale che non lo avresti fatto. Tu non puoi capire neanche un pò, sei l’ultima che dovrebbe parlare. In dieci anni che ti conosco non hai mai avuto un ragazzo, non hai mai baciato qualcuno e non sei mai stata innamorata! Quindi, non venirmi a dire che sai cosa si prova.-

Si è alzato ed è andato poco più avanti di me.
Giuro, quella ragazza aveva lo sguardo vuoto. Tutti in quel treno abbiamo capito che lo amava, e chissà da quanto tempo lo amava. Ne era innamorata persa e molto probabilmente non era mai uscita con nessuno o dato il primo bacio non perchè fosse brutta, perchè era sul serio bellissima, ma perchè sperava che Occhi Verdi fosse il primo, l’ultimo, l’unico.
Lo amava talmente tanto e si notava.
Un altro ragazzo allora ha detto - Vado a parlargli io.- ma è stato bloccato da una ragazza - Se non è riuscita Elisa a calmarlo, non credo che tu possa fare molto.-

Elisa piangeva, a testa bassa.
Elisa lo amava così tanto che lui le faceva del male e lei chiedeva scusa.

Occhi Verdi, davanti a me, si tirava pugni in fronte e a ‘mo di mantra diceva: ‘Stupida Elisabetta, non piangere, sono un coglione.’

miamerestisenonfossimestessa. (via miamerestisenonfossimestessa)
Jul 30, 2014 / 3,493 notes
Le migliori serate sono iniziate con “Io stasera non bevo”, le migliori amicizie con “Quella li mi sta proprio sul cazzo”, i migliori amori con “Io con quello? Mai”.
Jul 30, 2014 / 3,107 notes
Jul 30, 2014 / 3,018 notes
  • Vaffanculo ai fratelli: che o gli servono soldi e quindi "ti voglio bene" o gli stai tra le palle e quindi "stammi alla larga mocciosa".
  • Vaffanculo ai genitori: che non ti permettono di essere te stesso, perché "la società ha certe regole non scritte che devi rispettare se vuoi essere accettato".
  • Vaffanculo agli amici: che ci sono quando hanno bisogno, e mai quando hai bisogno tu.
  • Vaffanculo ai compagni: che se passi un compito sei figo, altrimenti sei sfigato.
  • Vaffanculo ai professori: che o stai zitto e vai bene a scuola o stai zitto e fai quello che vuoi; basta che stai zitto, perché la tua opinione non sarà migliore rispetto alla loro.
  • Vaffanculo ai vigili: che non ti permettono di vivere l'adolescenza facendo le cazzate che è giusto fare, e ti fanno il culo anche solo se ti siedi a fumare davanti al Duomo della città.
  • Vaffanculo ai baristi: che a te non danno da bere perché non hai diciott'anni e alla ragazza carina dopo di te si, anche se ha la tua stessa età.
  • Vaffanculo ai commessi: che quell' "hai bisogno di una mano" glielo ficcheresti in bocca.
  • Vaffanculo alle tipe fighe: che hanno capelli sempre apposto, rossetto perfetto e sprizzano carisma da tutti i pori.
  • Vaffanculo ai ragazzi stronzi: che "ci sono per sempre" finché si parla di cazzate, ma quando la cosa di fa seria "non sono pronto a impegnarmi".
  • Vaffanculo alla società: che se non rispetti gli standard stabiliti o sei stupido, o sei pazzo, o sei irresponsabile o - ancora meglio - sei un rifiuto.
  • Ma soprattutto vaffanculo a noi: che permettiamo tutto questo, che non diciamo abbastanza vaffanculo in faccia alla gente e non ce ne sbattiamo altamente. Che non ci baciamo abbastanza e parliamo troppo, permettendo alle cazzate e alle insicurezze di uscire dalla nostra bocca.
Jul 29, 2014 / 1,028 notes
Non mostrerò mai più gli arcobaleni a voi daltonici
Jul 29, 2014 / 7,393 notes
L’amicizia è come un sacco. Dentro metti tutte le cazzate, tutte le foto, tutti i ricordi, ma bada bene: se il sacco è debole, tutto si disperde; se è resistente, tutto si salva.
unacurvasullelabbra (via unacurvasullelabbra)
Jul 29, 2014 / 95 notes
Dovremmo rassegnarci all’idea che se una persona non ci cerca significa che riesce a vivere bene senza di noi.
quattordiciottobre (via quattordiciottobre)

Ecco.

(via silenzicheuccidono)

(via silenzicheuccidono)

Jul 29, 2014 / 2,307 notes